Vaccinazioni a domicilio

Via ai vaccini a domicilio per disabili, anziani e soggetti fragili in Puglia

Il piano vaccinale della Puglia, via alle vaccinazioni a domicilio

Anche per i disabili della Puglia sono arrivati gli aggiornamenti tanto attesi riguardanti il piano dei vaccini contro il coronavirus.

Vaccinazioni a domicilio

Dal 31 marzo i medici di base potranno ritirare le dosi per i pazienti considerati “fragili”. I medici dovranno fare richiesta alle Asl per il quantitativo di dosi di cui necessitano per i propri pazienti e ritirarle dopo 48 ore. La decisione è stata presa per favorire le vaccinazioni a domicilio dei soggetti anziani, dei soggetti fragili e dei disabili.

“Queste dosi – come annunciato dai portavoce – sono programmate per la vaccinazione in settimana dei caregiver di pazienti fragili e disabili attraverso le reti specialistiche, le comunità penitenziarie non ancora vaccinate, gli ospiti di strutture semi residenziali, le comunità civili e religiose come previsto dal piano nazionale”.

L’annuncio della regione Puglia

La Regione ha già annunciato che, a partire dal 12 aprile, le vaccinazioni, una volta terminati gli ultraottantenni e i disabili insieme ai loro caregiver, si rivolgeranno ai settantenni.

ALTRI LINK

Allestire un veicolo per disabili, qualche idea

Call Now ButtonChiama ora (num. gratuito)
Torna su