fbpx
Carta UE di disabilità

Verso una Maggiore Accessibilità: Carta UE di disabilità e Contrassegno Europeo di Parcheggio

Carta UE di disabilità: l’Unione Europea sta compiendo progressi significativi per semplificare l’accesso e migliorare le condizioni speciali per le persone con disabilità in tutti gli Stati membri. Recentemente, la Commissione lavoro e affari sociali dell’Europarlamento ha approvato all’unanimità una proposta di Carta europea della disabilità e Contrassegno europeo di parcheggio, un passo cruciale verso il riconoscimento uniforme dei diritti in tutta l’UE.

Ostacoli per le Persone con Disabilità:

Le persone con disabilità spesso affrontano sfide quando viaggiano o visitano altri Stati membri, poiché il loro status di disabilità non è universalmente riconosciuto nell’UE. Per superare questi ostacoli, l’Unione europea sta lavorando su due iniziative mirate a garantire un riconoscimento uniforme e il diritto di mobilità in tutti gli Stati membri.

Carta Europea della Disabilità e Contrassegno di Parcheggio:

La recente proposta di direttiva europea riguarda la Carta europea della disabilità e il Contrassegno europeo di parcheggio, entrambi volti a rendere esigibili diritti fondamentali come la libera circolazione e l’autonomia delle persone con disabilità.

Carta UE di disabilità, diritti esigibili:

L’iniziativa si basa sul riconoscimento reciproco della condizione di disabilità nell’UE, garantendo l’accesso ai servizi quando si visita un altro Stato membro. La proposta si concentra sulla certezza del diritto nell’uso del contrassegno europeo di parcheggio per le persone con disabilità, un passo significativo verso l’eliminazione delle disparità.

Tessera di Invalidità e Contrassegno Auto Europea:

La proposta introduce una tessera di invalidità valida a livello UE (Carta europea della disabilità) e rinnova il contrassegno auto europeo per le persone con disabilità. Queste carte consentiranno a chi viaggia per un breve periodo di accedere alle stesse condizioni speciali di coloro che risiedono nel paese visitato, inclusa l’agevolazione di parcheggio.

Applicabilità a Cittadini e Familiari:

Entrambe le carte saranno destinate ai cittadini dell’Unione Europea il cui stato di disabilità è riconosciuto dallo Stato membro di residenza, ai loro familiari e a coloro che li accompagnano o li assistono.

Garanzia di Mutualità nei Trattamenti:

È importante sottolineare che la proposta non interferisce con le singole legislazioni nazionali in materia di disabilità, ma mira a garantire una mutualità di trattamenti, facilitando il riconoscimento dello status di disabilità anche al di fuori del proprio paese durante i viaggi.

Carte Gratuite e Accessibili:

Le carte saranno disponibili gratuitamente, sia in formato fisico che digitale, e saranno redatte in un linguaggio facilmente comprensibile, Braille e nelle lingue dei segni nazionali, rendendole accessibili a tutti.

Tempi di Rilascio:

La proposta prevede tempistiche precise per il rilascio delle carte, garantendo efficienza e tempestività, con la possibilità di richiedere una versione digitale del contrassegno di parcheggio, pronta in soli 15 giorni.

Carta UE di disabilità, i prossimi Passi:

Il prossimo passo prevede il passaggio della proposta nella sessione plenaria di gennaio a Strasburgo. Una volta ottenuta l’approvazione, seguiranno i negoziati del Consiglio dell’UE per trasformare la proposta in legge, continuando il percorso verso una maggiore accessibilità e uniformità per le persone con disabilità in tutta l’Unione Europea.

Per approfondire, scarica il pdf con il testo relativo alla direttiva del Parlamento Europeo

Link che ti potrebbero interessare:

 

 

Torna su